Mediazione linguistica culturale: uno sbocco professionale possibile?

Uno dei progetti di Samarcanda riguarda la mediazione linguistico-culturale

La mediazione interculturale è quell’attività che, con consapevolezza, si interroga e si attrezza per favorire non tanto la transizione da una cultura all’altra quanto la sintesi – dove è possibile – tra culture, allo scopo di creare momenti di lavoro comuni capaci di andare oltre le reciproche differenze.
La mediazione culturale rappresenta quindi un servizio utile e necessario per favorire il processo di integrazione degli immigrati in un nuovo paese. Essa va considerata come un “ponte” fra due parti che può favorire la conoscenza reciproca di culture, di valori, di tradizioni, di diritto, di sistemi sociali, in una prospettiva di scambio e di arricchimento reciproco

Proprio nelle scorse settimane in una delle assemblee di cooperativa ha preso la parola Marta Lago, che da molti anni collabora con noi ed è esperta in mediazione linguistico culturale.

Oltre a raccontarci la sua esperienza sul campo, ha riportato l’esigenza sempre più crescente nel coinvolgere attivamente le persone in movimento e le famiglie di migranti che sono arrivate in Italia per motivi umanitari o professionali (come non pensare alle difficoltà incontrate dai nostri nonni emigrati in Francia, Nord Europa o America?).

Sono donne e uomini che hanno bisogno di interagire e collaborare anche se non conoscono perfettamente l’italiano e possono essere aiutate non solo da mediatori come lei, ma anche da persone della stessa etnia o ragazzi e ragazze di seconda generazione che possono supportarli nel capire meglio la legge italiana, oltre che diritti, doveri, servizi presenti nell’Alto Vicentino.

Se volete saperne di più o vi piacerebbe collaborare in quanto figli e figlie di migranti (=migrante di seconda generazione) Marta vi aspetta al Faber box di Schio per parlarne insieme

Aiutaci a condividere l’informazione su WhatsApp o i social network usando questa immagine


👫 Iniziativa rivolta a ragazzi e ragazze dai 23 ai 30 anni

📅 Quando?
Martedì 16 novembre 17.30-19.30
Martedì 23 novembre 17.30-19.30

📍 Dove?
Qui al Faber Box, in via Tito Livio 23
Schio (VI)

📑 Programma proposto
➞La mediazione linguistico culturale: uno sbocco professionale
possibile?
➞Testimonianza diretta di mediatori linguistico culturali che
operano nel territorio
➞Laboratorio di narrazione: le tante lingue degli affetti

👩‍💼 Docente
Dott.ssa Lago Marta, esperta in mediazione linguistico culturale

📝Iscrizioni
Iniziativa gratuita previa iscrizione tramite il link https://forms.gle/k9zxi2zkLStHW69J9

ℹ️ Per ulteriori informazioni o dubbi: informagiovani@comune.schio.vi.it, 0445 691 249

Green pass obbligatorio

Corso di italiano per donne straniere a Malo – Ottobre 2021

Organizziamo un nuovo corso di italiano per donne straniere a partire dal mese di Ottore in collaborazione con il Comune di Malo, assessorato alla promozione sociale e lo Sportello Donna.

Le destinatarie sono donne che desiderano
– imparare meglio la lingua italiana
– conoscere i servizi del territorio
– comunicare con la scuola
– conoscere altre donne

Quando?

Livello base: lunedì ore 9.00 – 10.30
Livello A1-A2: lunedì ore 10.30 – 12.00
Data di inizio: 25 Ottobre 2021

Dove?

Presso lo Sportello Donna, Piazza Zanini 1, Malo


Per maggiori informazioni contatta lo Sportello Donna

– tel. 370/3660891
Lunedì e martedì ore 10.00-12.30
Mercoledì e giovedì ore 16.00-18.00

oppure i Servizi sociali del Comune – tel. 0445/585275


N.B. per partecipare è obblicatorio il green pass 

 

Corso e tirocinio per disoccupati: operatore della cura e pulizia di spazi

Aggiornamento 06 Ottobre 2021: ci sono pochi posti disponibili per disoccupati/e di età superiore ai 30 anni per un corso e un tirocinio retribuito nell’ambito cura e pulizia di spazi

Programma del percorso:

– competenze, conoscenze e abilità dell’operatore della cura e pulizia di spazi e ambienti
– orientamento al ruolo individuale e al ruolo di gruppo
– tirocinio

N.B. non è possibile frequentare una sola delle attività ma è obbligatorio partecipare all’intero percorso.

Per maggiori informazioni 370 340 6726, info@samarcandaonlus.it

Per i destinatari dell’iniziativa che non percepiscono alcun sostegno al reddito* è prevista l’erogazione di un’INDENNITA’ DI PARTECIPAZIONE esclusivamente per le ore riferite alle attività di tirocinio , pari a 3 /ora per le ore effettivamente svolte e solo se il destinatario avrà raggiunto la frequenza di almeno il 70% del monte ore del tirocinio

*Le persone disoccupate che percepiscono il Reddito di Inclusione (D. Lgs. 147/2017), il Reddito di Cittadinanza (L. 26 del 28/03/2019) o il Reddito di Emergenza (decreto legge 19 maggio 2020, n. 34) possono partecipare all’avviso e ricevere le indennità di partecipazione di partecipazione al tirocinio.


Non potranno partecipare i soggetti attualmente destinatari di altri progetti finanziati dal Fondo Sviluppo e Coesione (FSC) 2014 2020 e contestualmente ciascun destinatario che partecipa alle attività d ella presente Work Experience non può usufruire, contemporaneamente, di altri finanziamenti pubblici e persone disoccupate che percepiscono il Reddito di Inclusione (D. Lgs. 147/2017) 2017), il Reddito di Cittadinanza (L. 26 del 28/03/2019) o il Reddito di Emergenza (decreto legge 19 maggio 2020, n. 34) possono partecipare all’avviso e ricevere le indennità di partecipazione di partecipazione al tirocinio

Questo percorso, Work Experience per l’ingresso alla professione dell’Operatore della cura e pulizia di spazi e ambienti, è approvato con Deliberazione della Giunta regionale del V eneto n. 74 del 26/01/2021 per il rafforzamento delle competenze e per l’ inserimento occupazionale Anno 2021 , a valere sul Fondo Sviluppo e Coesione (FSC) 2014 2020 Work Experience Smart 21 Attività Finanziate dal Fondo Sociale Europeo Il progetto è stato approvato con D.D.R. n. 312 del 27/04/2021
Il progetto è stato presentato da Metàlogos Ricerca Formazione Consulenza s.c. in partenariato con Samarcanda Cooperativa Sociale Onlus

Modalità per candidarsi:

Per candidarsi e partecipare alle selezion i vanno presentati i seguenti documenti a info@samarcandaonlus.it:

  • certificazione status di disoccupazione (mod. B6)
  • ISEE standard o ordinario per le prestazioni sociali agevolate in corso di validità. In attesa di ISEE viene accettata la dichiarazione sostitutiva DSU rilasciata dai Caf
  • curriculum vitae aggiornato (o facsimile)
  • copia documento di identità

Megahub porta la robotica e il digitale all’Informagiovani di Schio

Seppur l’emergenza Covid abbia ritardato l’inizio dei lavori, finalmente i nostri colleghi di Megahub iniziano ad implementare un nuovo laboratorio digitale al Faber Box, la sede dell’Informagiovani di Schio. Infatti, in quest’area conosciuta come Campus, ci saranno anche i nostri tutor per organizzare attività riguardo la prototipazione rapida, la robotica e l’avvicinamento al digitale.

Qui faremo delle attività targate Fabschool, ecco di cosa si tratta:

“Con Fabschool vogliamo far nascere un luogo-ponte tra scuola e lavoro, disposto in orizzontale, non in una logica del ‘prima…dopo…’ che spesso caratterizza la distanza fra scuola e lavoro.

Fabschool è un progetto che ha come capofila Fondazione Edulife di Verona e ci permetterà di attivare tanti percorsi innovativi e tecnologici. Avremo delle collaborazioni proattive con Verona Fablab, 311 Verona, Mantova Fablab, Associazione Fablab Dolomiti, Consorzio Cata Belluno e impresa sociale Polo9.
E’ un progetto realizzato con il sostegno di Fondazione Cariverona


Anche nel Giornale di Vicenza è uscito un articolo che parla di questo progetto, clicca sull’immagine di seguito per leggerlo

Riapre lo Sportello Donna del Comune di Malo

L’equipe Seta si occupa di ideare ed organizzare momenti in cui incentivare l’autodeterminazione delle donne
al fine della promozione della libertà di scelta, dell’eguaglianza e della responsabilità personale e sociale delle stesse, fornendo loro i supporti opportuni.

Tra le attività svolte c’è la gestione dello Sportello Donna del Comune di Malo, che riaprirà dopo la pausa estiva.

Per maggiori informazioni contatta lo sportello donna al numero 3703660891 nei seguenti orari:
Lunedì e Martedì 10.30-12.30, Mercoledì e Giovedì 16.00-18.00

 

Corso di meditazioni attive

In collaborazione con il Comune di Malo e lo Sportello Donna, Samarcanda organizza un Corso di meditazioni attive rivolto alle donne che desiderano dedicare del tempo a loro stesse per rilassarsi.

Le partecipanti devono avere minimo 18 anni e portare con loro un materassino, una coperta e un cuscino.

Ci sarà una presentazione dell’attività Martedì 14 settembre presso Palazzo Corielli (via Cardinal de Lai, 2 Malo) dalle ore 18.30 alle ore 19.30 attraverso una lezione di prova.
N.B. I posti sono limitati, sarà data precedenza in ordine di prenotazione

Il corso è gratuito e si terrà presso lo Sportello Donna (Piazza Zanini, 1 Malo) nelle seguenti date:

Settembre, ottobre e novembre:
– martedì dalle ore 11.00 alle ore 12.00
– giovedì dalle ore 17.00 alle ore 18.00

Iscrizioni Presso lo Sportello Donna

  • Email: sportellodonnamalo@yahoo.it
  • Tel: 370/3660891 (gli orari in cui chiamare sono Lunedì e martedì dalle ore 10.30 alle ore 12.30
    Mercoledì e giovedì dalle ore 16.00 alle ore 18.00)

 

 

Centri estivi tecnologici a fine agosto

I colleghi di Megahub organizzano dei nuovi centri estivi da fine agosto per supportare i ragazzi e le ragazze nella comprensione di temi che stanno diventando sempre più cruciali come la robotica e la programmazione. 

Di seguito maggiori informazioni

Età: dai 9 anni (bambini che hanno frequentato la quarta elementare) fino ai 13 anni (ragazzi della terza media)

DATE: Prima Settimana 23-27 agosto / Seconda Settimana 30 agosto-3 settembre

ORARI: dalle 9 alle 12:30

SEDE: via Paraiso 60, Schio

DESCRIZIONE ATTIVITÀ

Gli incontri verranno realizzati con l’aiuto di tre esperti del mondo della robotica educativa, della modellazione 3D e dell’elettronica di base.

Ogni incontro sarà in presenza con una piccola parte teorica iniziale e una parte pratica dove i partecipanti potranno imparare direttamente con la strumentazione messa a disposizione (non serve portare Tablet o PC)

Per alcune attività saranno utilizzati dei dispositivi elettronici come Tablet e Pc e grazie l’uso di un proiettore, i partecipanti potranno seguire la lezione mantenendo tutte le distanze e le procedure codiv vigenti.

Ecco alcune tematiche affrontate.

  • Modellazione 3D con Tinkercad
  • Stampanti 3D
  • Taglio Laser e progettazione 2D
  • Lego WeDo 2.0
  • Microbit
  • Minecraft
  • Coding con Scratch
  • Robotica educativa
  • Elettronica di base

Costi: 95 euro a settimana (costo ridotto per fratelli e sorelle)


Per effettuare l’iscrizione www.megahub.it

Per altre informazioni è consigliato inviare una email a fablab@megahub.it altrimenti tel/SMS/Whatsapp al +39 370 340 6726 (rispondiamo in massimo tre giorni lavorativi).

robotica Megahub

 

Corsi di ricerca attiva del lavoro all’interno del progetto europeo SMELT

Grandi novità dal progetto internazionale SMELT (english description below), un percorso che coinvolge Cooperativa Samarcanda per l’Italia e altri centri di formazione e hub europei all’interno del programma europeo Erasmus Plus.

Di cosa si tratta?
Combinando competenze ed esperienze di associazioni e ONG che lavorano con persone fragili e soggetti deboli organizziamo percorsi di ricerca attiva del lavoro e formazione specifica nell’ambito della saldatura.

N.B. per chi è disoccupato/a faremo nuove attività gratuite da Settembre sulla ricerca attiva del lavoro e un corso nell’ambito della carpenteria e della saldatura.

Il nostro modo di lavorare vuole essere il più inclusivo possibile e ci teniamo a ricordare che queste opportunità sono rivolte anche a donne che vogliono diventare autonome economicamente e lavorativamente, oltrepassando gli stereotipi della saldatura e della carpenteria come lavori “da maschi”.

Ad esempio Ecor International, azienda partner del progetto, ci ha mostrato i laboratori dove le loro dipendenti si occupano di saldatura e carpenteria: sono dei luoghi che non c’entrano niente con l’immagine che possono evocare carpenteria e saldautra (=officine piene di fumo e polvere). Anzi, si tratta di reparti produttivi dove precisione, meticolosità e pulizia ricordano quelle di un laboratorio di analisi mediche. 

Se volete saperne di più o se conoscete uomini o donne che sono in cerca di lavoro e possono essere interessati/e, dategli questi riferimenti


What is the SMELT project?
The SMELT project – Skilling Marginalized people to Enter Labour Market – is aiming to face the paradox of business sectors experiencing workforce shortage and the high number of vulnerable people unemployed, by supporting marginalized people in acquiring and developing key competences strategical for the labour market.
Marginalization, is often due to a lack of adequate education and/or specific technical skills, which contribute to cut off those people from the labour market and, as a consequence, exacerbates their social isolation and marginalisation. SMELT is willing to break this vicious cycle of inequality and isolation, promoting inclusion and empowerment!
Combining expertise and experiences of association/ngos working with marginalized people, enterprises, VET centers and educational institute proceeding from 7 countries, the project is expecting to promote the access to VET and low-skilled professions (in the specific the welder one) through organizing specific training courses.

Il vostro 5×1000 è un aiuto concreto

Samarcanda nasce dal percorso intrapreso da Zattera Blu di Calvene, che ora è una onlus di cui facciamo parte.

Grazie a questa collaborazione possiamo realizzare progetti lungo tutta la fascia pedemontana, dal territorio dell’Alto Vicentino, dove ci troviamo, fino alla provincia di Treviso: insieme con noi ci sono Radicà a Calvene, Adelante a Bassano del Grappa e Kirikù a Crocetta del Montello.

Tra i protagonisti di Zattera Blu c’è don Beppe Gobbo, che sviluppa con noi progetti locali ma segue anche la nascita e lo sviluppo del villaggio di Idete in Tanzania.

“Abbiamo supportato gli abitanti nella costruzione di una scuola, una strada, acquedotto e un dispensario. Finora sono state fatte cose importanti, ma il nostro impegno continua per favorire il miglioramento delle prospettive sociali e sanitarie di questa popolazione, in special modo per ridurre la mortalità infantile e l’analfabetismo”

Supportaci donando il tuo 5×1000 a Progetto Zattera Blu nella dichiarazione dei redditi 

Il 5 x mille è la quota dell’IRPEF che è possibile destinare, in sede di dichiarazione dei redditi attraverso il modello 730, a favore di organizzazioni non profit di utilità sociale. Questa scelta non comporta una spesa per la persona, essendo una quota d’imposta a cui lo Stato rinuncia. Se non si effettua alcuna scelta, il 5 x 1000 resta allo Stato.

All’interno dei singoli modelli, nella sezione relativa alla “SCELTA PER LA DESTINAZIONE DEL 5×1000 DELL’IRPEF”, destina il tuo 5×1000 a: PROGETTO ZATTERA BLU CON LA TUA FIRMA E IL C.F. 02349150249

 

Ricerca mediatrice/mediatore linguistico-culturale

Samarcanda ricerca una mediatrice o un mediatore linguistico culturale di lingua e nazionalità cinese.


Cooperativa sociale Samarcanda onlus opera nel territorio scledense con percorsi di supporto a situazioni di difficoltà e disagio e con attività di prevenzione e promozione della qualità della vita.
Ha al suo attivo numerosi progetti tra i quali il servizio dedicato alla mediazione linguistico-culturale. In tale ambito stiamo cercando una mediatrice o un mediatore linguistico culturale di lingua e nazionalità cinese.

Scopo della funzione

Il mediatore culturale è una figura professionale che facilita la comunicazione, la collaborazione e la convivenza negli ambienti in cui per gli stranieri è più difficile comprendere e farsi comprendere (scuole,ospedali, servizi sociali…).

Dà quindi supporto nell’interazione tra cittadini e istituzioni italiane e persone di origine straniera che si confrontano a vari titolo con tali istituzioni.
Nello specifico la ricerca è orientata a persone che abbiano affrontato in prima persona il percorso migratorio dalla Cina all’Italia, al fine di garantire una maggiore vicinanza con gli utenti.

Sarà data preferenza a mediatori e mediatrici che risiedono stabilmente in Italia da molti anni e con ottima conoscenza sia del contesto italiano che di quello del paese di origine.

Principali funzioni

– Facilita le attività quotidiane in ambito scolastico (supportando i docenti nella comunicazione con le famiglie straniere) in ambito ospedaliero (aiutando gli utenti stranieri nella comprensione delle
comunicazioni date dai medici e delle prassi per usufruire del servizio sanitario) in ambito dei servizi sociali (affiancando utenti e operatori nei percorsi di aiuto e assistenza). A tal fine deve
saper usare risorse linguistiche e metodologiche adatte allo specifico contesto e alle caratteristiche delle persone migranti con cui opera.
– Ascolta i bisogni espressi dall’utenza straniera, le traduce ai servizi con cui si interfacciano
– Facilita la comprensione da parte dell’utenza straniera delle informazioni fornite dai servizi,
focalizzandosi sulle specifiche priorità in base al contesto (scuola, ospedale, servizi sociali..);
– Media durante situazioni di sopraggiunti conflitti ed incomprensioni;

Titolo di studio/qualifiche
Diploma di terza media

Competenze tecniche

  • Conoscenza della lingua cinese, se possibile anche inglese.
  • Preferibile padronanza nell’uso delle mail (invio di allegati, scansioni).

Esperienza acquisita
Saranno considerate favorevolmente precedenti esperienze in attività di mediazione culturale presso progetti di accoglienza per persone migranti in Italia.

Competenze trasversali

  • condivisione della mission e dei principi di Samarcanda onlus;
  • passione nell’ambito della mediazione linguistico-culturale;
  • ottime capacità comunicative in lingua italiana, di ascolto e di mediazione;
  • Puntualità ed affidabilità.

Si richiede inoltre flessibilità ad effettuare spostamenti sul territorio e disponibilità ad un breve preavviso rispetto al dispiegamento.

TIPO DI CONTRATTO: a chiamata.
DURATA CONTRATTO: annuale rinnovabile di anno in anno.
SEDE DI LAVORO: da definire in base al bisogno, ma generalmente comprensiva del territorio di Schio-Thiene-Bassano.


CANDIDATURE: inviare C.V. + lettera di presentazione all’indirizzo email mediazione@samarcandaonlus.it

INFO SERVIZIO MEDIAZIONE: www.samarcandaonlus.it/servizi/mediazione-linguistico-culturale