Archivio Autore

Corso per donne disoccupate: smartworking e leadership femminile

Samarcanda propone un nuovo corso gratuito per donne disoccupate che si terra in modalità on-line: le partecipanti potranno partecipare collegandosi a internet da casa con il pc o il tablet.

L’ibridazione delle competenze a supporto dello smartworking” è il tema principale.

Tra gli argomenti che saranno affrontati

– Le tue risorse: cosa fai e come lo fai? Perché sei credibile?
– La leadership femminile e il lavoro in team
– Competenze organizzative, amministrative e fiscali


Il percorso pone l’attenzione riguardo a comportamenti personali, organizzativi ed elementi della cultura aziendale che vanno conosciuti per rispondere alle nuove esigenze delle aziende quando vanno a ricercare personale.

Lo sforzo e lo shock subito con Covid19 deve essere capitalizzato guidandoci nel passaggio dal homeworking allo smartworking.

In questo momento in particolare  è necessario un’impostazione e un’apertura mentale nuova per approcciarsi al lavoro in modo innovativo, abbattere le resistenze al cambiamento, eliminare gli atteggiamenti di ostilità verso le innovazioni organizzative e tecnologiche, passare a una cultura lavorativa per obiettivi e risultati, dove si richiedono autodisciplina, curiosità, autoapprendimento e proattività.

Con questo corso si vuole fornire alle partecipanti alcuni strumenti e informazioni che le portino ad una  maggiore consapevolezza di sé e delle proprie capacità, oltre che del contesto economico e sociale.

Si lavorerà sui più classici temi del saper leggere i contesti relazionali nel lavoro (colleghi, team, sistemi di relazione) e ancora sapere giocare le proprie doti, talenti, per la propria crescita personale e lavorativa.


Informazioni aggiuntive

  • Non sono richieste conoscenze pregresse
  • Ci sono massimo 8 posti disponibili
  • Non potranno partecipare i soggetti attualmente destinatari di altri progetti finanziati dal POR FSE del Veneto 2014-2020 e contestualmente ciascun destinatario che partecipa alle attività del presente progetto non può usufruire, contemporaneamente, di altri finanziamenti pubblici

Invia la tua candidatura entro il 23 Aprile

Per partecipare è necessario presentare i seguenti documenti: CV, Certificato di disoccupazione, copia Carta d’identità e modulo di richiesta partecipazione

Per maggiori informazioni: info@samarcandaonlus.it – 3534078897


Questa attività è inserita nel progetto L1: Liberiamo i talenti, DGR 526 del 28/04/2020 – DDR 644 del 05/08/2020, Attività Finanziata con il Fondo Sociale Europeo POR FSE 2014/2020 Asse I Occupabilità Direzione Formazione Istruzione. Il Veneto delle donne. Strumenti per la valorizzazione dei percorsi professionali e per la partecipazione al mercato del lavoro

“Il filo di Roberta” una casa rifugio per donne

Finalmente apre le porte il nuovo servizio “IL FILO DI ROBERTA – Casa rifugio tipo B Altovicentino”.

Grazie a questo le donne che subiscono violenza potranno avere

  • una accoglienza protetta in abitazione ad indirizzo segreto dove abitare con i loro figli minori
  • partecipare a percorsi di autonomia e potenziamento dellempowerment, inteso come conquista della consapevolezza di sé e del  controllo sulle proprie scelte, decisioni e azioni, sia nell’ambito delle relazioni personali, di  autonomia economica e sociali.

La casa è inserita in un contesto abitativo attualmente non ancora utilizzato con ampio  parco ed è così composta: 2 camere con due letti; cucina e soggiorno; bagno ampio; accesso riservato; ampio  giardino.


La casa rifugio e il progetto di accoglienza si chiamano “Il Filo di Roberta” e sono dedicati a Roberta Battocchio

Donna a noi vicina e amica, ma anche professionista preparata e competente.

A ricordo del suo operare colto, pacato, instancabile a fianco delle donne difendendone i diritti e la possibilità di autodeterminazione.

“Donna oggi è davvero un nuovo giorno,
apri gli occhi e guardati bene intorno,
prendi le distanze e vai oltre il muro,
cerca un posto per te più sicuro…”
Donna maltrattata, di Roberta Battocchio, 16/5/18



Iniziativa seguita dal progetto Seta, scopri di più

Progetto #CHANGE – Sono come sono

L’iniziativa è in continuità con il lavoro di sensibilizzazione contro gli stereotipi e a favore del rispetto di genere che la Cooperativa Samarcanda porta avanti in particolare negli ultimi anni, attraverso attività rivolte alla cittadinanza, ai giovani e ai media.

Gli stereotipi sono rappresentazioni semplificate della realtà.

In pratica, sono un insieme di credenze e rappresentazioni che vengono associate, senza distinzioni né verifiche, a un intero gruppo di persone.


La violenza digitale

La tecnologia costituisce una risorsa ma anche un luogo insidioso. Molte donne si trovano ad essere esposte attraverso internet a violenze fatte  di minacce, insulti, intrusioni, foto pubblicate senza il loro consenso .

L’intento attraverso questa campagna è  di promuovere e diffondere le conoscenze utili per una sicurezza on line, che permetta di continuare a vivere gli spazi virtuali come delle opportunità.

(un link utile per approfondire leadershipfemminile.com/per-le-donne/stereotipi-di-genere/)






CONTATTACI ORA!

Progetto Seta, Cooperativa Samarcanda
Via Paraiso, 60 – 36015 Schio (VI)
tel. 0445 500048 – Fax 0445 579784

Opus in Network

Opus in Network è una rete di aziende attente alla responsabilità sociale d’impresa, che promuove azioni a favore della crescita di un benessere diffuso nel territorio dell’Alto vicentino.

In un territorio in cui storicamente le imprese hanno sempre dimostrato sensibilità verso i temi del welfare e dell’impegno etico, Opus in Network si pone come obiettivo la sensibilizzazione delle realtà produttive locali sui temi della povertà e del disagio sociale, questioni che si intrecciano fortemente alle difficoltà  di accesso al mondo del lavoro di alcune persone fragili.

Questo progetto è sostenuto da Fondazione Cariverona ed è promosso dalla cooperativa sociale Samarcanda Onlus che si propone di facilitare l’incontro tra persone svantaggiate e le realtà produttive locali, attivando percorsi di orientamento lavorativo, formazione, riqualificazione e inserimento professionale; innescando così nuovi processi di inclusione sociale.

Opus in Network è un’opportunità per le aziende che vogliono incrementare il loro impatto nella comunità, attraverso dei percorsi virtuosi di responsabilità sociale d’impresa (CSR).

Per contraddistinguere le aziende partner, è stato creato un marchio che evidenzia l’impegno attivo verso la realizzazioni di nuove politiche attive del lavoro a favore di soggetti socialmente svantaggiati.

Entrando nella rete di Opus In Network, si diventa parte di un modello virtuoso che attiva percorsi non tradizionali di collaborazione tra aziende, enti no profit e i servizi sociali del territorio.

Visita il sito del progetto: http://opusinnetwork.samarcandaonlus.it/

Collettivo Sartoriale

Il Collettivo Sartoriale è una sartoria e un luogo si incontro e scambio al femminile.

“Collettivo Sartoriale” è “CREATIVO” perché si ritirano capi usati e li si trasformano usando la creatività delle persone coinvolte e delle persone che mettono a disposizione i loro capi per trasformarli.

E’ “ORGANICO” perché si utilizza il riciclo per dare un valore nuovo a cose che per noi un tempo avevano un valore e delle quali non vogliamo disfarci.

 

 

 

 

 

 

“Ricostruire l’abbigliamento ” ha infatti un doppio senso: ripristinare la manualità, la manifattura e le competenze attraverso il lavoro di donne che, aiutate da persone esperte, saranno guidate in un cammino nuovo.

“Collettivo” perché solo attraverso la collettività, lo scambio culturale, la trasmissione e l’insegnamento delle competenze possiamo guardare al futuro in modo creativo inteso come “creare e non distruggere”.

Operativamente il “Collettivo Sartoriale” è in grado di:

  • Ripristinare capi vecchi con lavori di taglio e cucito portandoli a nuova vita;
  • Creare capi nuovi da uno o più capi vecchi o usati;
  • Formare delle persone al lavoro di cucitrice e tagliatrice grazie all’esperienza di persone che hanno ancora queste competenze;
  • Trasmettere la cultura dell’utilità dei capi di abbigliamento;
  • Stimolare la creatività delle operatrici e dei clienti;
  • Ricreare quel rapporto che c’era tra la sarta e il cliente, un rapporto di fiducia e di confronto.
Metro
Camicetta Corsi Collettivo
Mani
Cappotto
Canotta Gonna
Gonna

“Collettivo Sartoriale” rientra nel progetto “Re-living. Percorsi di opportunità per donne in condizioni di povertà e situazioni di disagio sociale” finanziato dalla Fondazione Cariverona. Il soggetto proponente è Progetto Zattera Blu società cooperativa sociale onlus e la Cooperativa sociale Samarcanda onlus di Schio ne è partner attiva.

L’obiettivo generale del progetto è quello di prevenire e combattere i fenomeni di povertà ed esclusione sociale delle donne del territorio Alto Vicentino, attraverso percorsi di accoglienza, di supporto materiale e psicologico (empowerment), di accompagnamento all’inserimento lavorativo e all’impiego femminile associato, per sopperire le necessità primarie di donne che vivono in condizione di povertà, favorendo una maggiore presa di consapevolezza delle loro risorse e il raggiungimento di una autonomia socio-economica.

Responsabile: Alessandra Turcato

Contattaci ora!